Edificato nel XII secolo presenta una facciata neoclassica. L’interno è a croce latina a tre navate.  Da segnalare i marmi pregiati dell’altare maggiore. Dalla sagrestia c i si porta sotto il Duomo accedendo alla chiesetta  di  Santa Maria dei Sette Dolori  o cripta della Addolorata, ricavata, nel sec. XVII. Degno di attenzione anche il maestoso campanile in grossi blocchi di pietra viva ove sono inserite epigrafi e strutture e strutture romane provenienti da monumenti sepolcrali di Abellinum.